lunedì 30 maggio 2016

Progetto Quasi

Buongiorno a tutti voi!
da un bel po' volevo scriver questo post pubblicitario nei confronti di un'associazione a me molto cara.
L'associazione si chiama Progetto Quasi e si occupa di animali da compagnia (in senso allargato, ci sono tra i loro assistiti anche tacchini, galline, recentemente pure un pony). si trova a Roma ed è gestita da una presidentesse, che si chiama Fabiana e di mestiere fa la terapista per bambini cerebrolesi, e dalle volontarie, molte delle quali comunque impegnate di mestiere nel campo dell'assistenza: gli animali da loro soccorsi, raccattati in genere nel Lazio, hanno difatti una caratteristica in comune, e cioè quella di essere brutti. Deformi, anzianissimi, sfregiati da tumori, paralizzati, spelacchiati, malaticci, pieni di rogna e parassiti, insomma brutti. proprio brutti, dei cessi spaventosi.
e la loro bruttezza viene perculata a più non posso! ho conosciuto quest'associazione grazie al mitico Kukident, un cagnolino piccolino con dei denti tutti irrimediabilmente storti. magro da spavento e pieno di leishmaniosi. ovviamente il nome Kukident, le foto e i video di Kukident, i commenti nei post della pagina facebook che hanno raggiunto livelli inverosimili di umorismo tanto da rendere Kukident il Fommo ProPhetah (detto così, come si immagina lo avrebbe pronunciato lui) e le volontarie delle sue ANCELLEH hanno creato una sorta di finta religione. Kukident è diventato di colpo una celebrità. e così, senza neanche a fare in tempo a leggere e scrivere, è stato adottato a tempo di record!
proprio lui, il più brutto, quello malato, quello che in canile nessuno avrebbe voluto. e come lui, centinaia. dopo di lui c'è stato Chrtuluh il Definitivo, un cagnetto mezzo mangiato dalla rogna, che a forza di cure sotto lampade infrarosso e disinfettanti e un'adozione da schianto, ora è diventato un bellissimo quasi shitzu, certo, è cieco e incontinente (porta il pannolino) ma che importa. la sua nuova mamma dice che non solo è esteticamente irriconoscibile (e dalle foto è proprio così) ma è anche un cagnolino simpatico che tutti al parchetto ormai conoscono e amano!
Poi c'è stato Vinile. Piccolissimo (un chilo e mezzo) e nero. cieco e sordo ed epilettico, si chiama Vinile perché l'unica cosa che fa è girare su sé stesso. per ora è ancora da una volontaria, che non pare volerlo dare in adozione causa troppa tenerezza del piccolino e il fatto che ormai ha fatto amicizia con la gattina in allattamento e il coniglio nano e separarli sarebbe un peccato.
ora c'è Dalai Lanah, una minuscola volpina col pelo infeltrito, più piccola di una tazza da caffelatte. un chilo e mezzo, anche lei, di cui mezzo soltanto di vermi.
questi piccoli sfascioni (così li chiamano) vengono rimessi in sesto e poi dati in adozione con una dose di umorismo anche un pochino macabro che mi fa scompisciare!
ma come vengono mezzi in sesto? ecco. l'associazione Onlus ha un IBAN dove chi vuole può fare donazioni. si può dare il 5 per mille. e periodicamente viene però organizzata un'asta di beneficienza, dove chi vuole può partecipare. e quest'anno io ho partecipato e mi sono divertita NON TANTO....... DI PIU'!!!!
avevo un tostapane a casa, di Hello Kitty. che oltre ad essere arrogantissimamente Hello Kitty con tanto di logo rosa shocking su sfondo bianco, la particolarità era che sulla fetta di pan carré al posto di fare le righe bruciacchiate, faceva la Sindone Bruciacchiata di Hello Kitty. non lo usavo mai, ma era un cimelio imperdibile per un'asta simile, perché tutti gli oggetti messi all'asta avevano l'obbligo di essere pessimi. barbie conciate da pornodive BDSM, Ken omossessuali, corsi di Bondage a pagamento su Skype, oltre che apribottiglia a forma di stivalone da cowboy, soggiorni in agriturismo assieme a Kukident, insomma cose bizzarre, umoristiche ma assolutamente fattibili.
il mio tostapane se lo è aggiudicato Katia, una ragazza che lo ha pagato 80 €. a me pareva un'eresia così nel pacco le ho messo anche una confezione di pan carrè. ora lei a volte mi manda le foto dei toast che si fa! e siamo diventate amiche!
grazie a quest'asta, le volontarie hanno raccolto i soldi necessari a comprare un'auto, a costruire una conigliera per conigli disabili, insomma
chi legge, si faccia que4sto regalo: clicchi "mi piace" sulla pagina Facebook di Progetto Quasi.
non ve ne pentirete! non costa niente! fatelo!!

Nessun commento:

Posta un commento